Ti chiamerò per nome

Chi mi segue anche su Instagram, si ricorderà sicuramente che qualche settimana fa pubblicai nelle storie il work in progress dell’intervista che è stata proiettata durante la Tavola Rotonda “Ti chiamerò per nome” sulle malattie non diagnosticate organizzata dall’ISS (Istituto Superiore di Sanità).

Farmindustria ha divulgato l’intervista sul suo canale Youtube, e io la condivido molto volentieri con voi.

Per leggere l’articolo completo sull’evento cliccate qui.

© La Zebrah Rosa by Deborah Capanna

Un’intervista per la UILDM

Nella sfortuna si ha sempre (almeno quasi sempre)  la fortuna di incontrare anche persone meravigliose. Io ho avuto occasione di conoscere, anche se solo virtualmente, Valentina Bazzani, una donna meravigliosa con una forza straordinaria.

Valentina, che è giornalista e scrittrice, mi ha contattata dopo aver letto il mio articolo “Disabilità e femminilità” chiedendomi un’intervista per raccontare chi sono e la nascita di questo blog. E’ stata una forte emozione poter condividere questa mia iniziativa che spero possa essere davvero di aiuto.

Pubblico di seguito l’intera intervista che potete trovare anche sul sito della UILDM:

 «Siamo talmente abituati a convivere con i pregiudizi, che i primi a crearli siamo proprio noi. Spesso anche tra donne con malattie croniche e disabilità viene usato un metro di paragone sbagliato: la donna che decide di mettere in primo piano la sua femminilità e non il suo dolore, viene considerata più fortunata di quella che invece si adegua agli stereotipi» Deborah Capanna è presidente del Comitato Malati Invisibili e autrice del blog di La Zebra Rosa. Da anni vive una malattia “senza diagnosi” e lotta per essere riconosciuta nei suoi diritti. Abbiamo raccolto il suo impegno in questa intervista.  Continua a leggere