Un consiglio in cucina

Quante delle attività quotidiane che sembrano così scontate, per chi ha delle disabilità non lo sono?

Da ragazza, cucinare non era certo il mio forte, facevo il minimo indispensabile per mettere qualcosa sotto i denti. Iniziai a cambiare dopo sposata, soprattutto quando, a causa della malattia,  dovetti licenziarmi dal mio lavoro a tempo pieno e indeterminato e andai a lavorare part time nel bar/tavola calda che all’epoca mio marito gestiva insieme al suo socio.  Diventai una Continua a leggere