La Zebrah Rosa – brand

Da anni coltivo la passione per la grafica, un meraviglioso mezzo di comunicazione che da sempre uso anche per le tantissime campagne social che in questi anni ho realizzato e promosso per il Comitato IMI. Dal “fai da te” sono passata allo studio, per poi diventare Graphic Designer.

Oltre a realizzare loghi, volantini, brochure e campagne social, amo creare in grafica vettoriale disegni personalizzati stampabili su abbigliamento e oggettistica con il mio marchio La Zebrah Rosa® .

In questa foto indosso la T-Shirt con il logo del mio brand e la frase che da sempre mi contraddistingue: “dare to be different”. In una società che ci vorrebbe omologare in stereotipi che ci vengono quotidianamente propinati in tutti i modi possibili, osare essere diversi è un atto di coraggio.

La mia diversità è sempre stata quella di essere affetta da una malattia rara, che mi ha cambiato la vita e che mi ha costretta a lottare ogni giorno contro il pregiudizio, l’ignoranza, la superficialità e la mancanza totale di assistenza sanitaria. Ho reso la mia lotta pubblica, quando ancora nessuno osava parlare di malattie rare orfane di diagnosi. Sono stata derisa, umiliata, ostacolata. Ma non ho mia mollato, nemmeno quando sembrava l’unica cosa sensata da fare. Ho combattuto battaglie, personali e comuni, che mai avrei pensato di dover affrontare e che mai avrei creduto di poter vincere. Sono caduta e mi sono rialzata un miliardo di volte, e anche se so benissimo che la mia guerra non finirà mai, io non mi arrendo.

La Zebrah Rosa non è solo il nome del mio blog&brand, è una filosofia di vita.

Potete seguire le mie creazioni sui profili –Instagram – Facebook – Pinterest dedicati al mio brand.

Per informazioni potete scrivermi una email a lazebrahrosa@gmail.com o inviarmi un messaggio sulle pagine social del brand.

 

70947291_2334433260139287_1134920953071927296_n

La Zebrah Rosa® by Deborah Capanna

Disabilità e femminilità

Chi ha detto che disabilità e femminilità non possono andare d’accordo?

Ho fatto una piccola ricerca su internet e devo dire che ho trovato una certa difficoltà a leggere articoli che includessero queste due parole. Evidentemente è un argomento di cui si scrive poco e se ne parla ancora meno, probabilmente a causa dei soliti pregiudizi a cui siamo tristemente abituati.

Dopo aver pubblicato il mio articolo sulla “Disabilità In-Visibile“, ho ricevuto alcune mail  dove Continua a leggere