#SEESCIMIUCCIDI

Visto che sembra così difficile far capire alla popolazione italiana che a rischio non ci sono solo gli anziani – che comunque hanno tutto il diritto di vivere e non morire per l’incapacità di rispettare delle semplici regole – ma milioni di persone affette da malattie rare e croniche che sono fisicamente più fragili, ho deciso di lanciare la campagna #SEESCIMIUCCIDI. Anche se non direttamente a causa del virus, la nostra vita è a rischio per la mancanza di assistenza sanitaria in quanto gli ospedali si vedono costretti a rimandare esami e visite se non urgenti. Le nostre patologie hanno bisogno di un monitoraggio periodico e continuo, se non si riesce a marginare e sconfiggere la pandemia, la nostra aspettativa di vita si ridurrà ulteriormente peggiorandone notevolmente anche la qualità.
Dobbiamo difendere il nostro diritto alla salute, siamo esseri umani e non vittime sacrificabili.
Mostriamo quanti siamo, fatevi un selfie con un cartello o scrivete direttamente su una vostra foto: nome, età, malattia e hashtag #SEESCIMIUCCIDI. Mettetela come foto profilo dei vari social e pubblicatela anche sull’evento facebook dedicato.

 

La Zebrah Rosa® by Deborah Capanna